Dossier Berlusconi. Anni Novanta

 

 


Lorenzo Ruggiero [a cura di]
DOSSIER BERLUSCONI. ANNI NOVANTA
978-88-7953-222-8 − pagg. 776 − € 25,00


 

Documenti giudiziari e parlamentari, inchieste giorna­listiche e interviste, testimonianze e testi censurati: un dossier di controinformazione sulle attività politico-affa­ristiche di Silvio Berlusconi durante gli anni Novanta.
La legge Mammì e l’assalto alla Mondadori. Sospetti di riciclaggio dalla Svizzera, e il giudice Borsellino che parla di Mangano-Dell’Utri. La P2 e la condanna (amnistiata) per falsa testimonianza. I “comitati corporate” di Arcore, la rottura con Montanelli e il varo del partito-Fininvest. Ascesa e caduta del primo governo Berlusconi (1994). La Tangentopoli berlusconiana, e i miliardi neri “off shore”. Gli ingenti debiti, i fondi neri di Publitalia, le donazioni di nonno Berlusconi, e il salvataggio in Borsa. Le ombre di Cosa nostra, Marcello Dell’Utri, i pentiti di mafia e i so­spetti per le stragi del 1993. Il governo Dini, e l’ineleggi­bilità berlusconiana. Guerra e pace (con fidejussione) con la Lega nord, e il referendum sulle tv. L’avvocato-ministro Cesare Previti, e la testimone Stefania Ariosto. Lo scan­dalo Squillante, e la corruttela del “lodo Mondadori”. Ber­lusconi oppositore politico, e l’affare Corticchia. I dossier contro Di Pietro, e i miliardi berlusconiani per Craxi.

 

Dossier Berlusconi. Anni Ottanta

 

 


Lorenzo Ruggiero [a cura di]
DOSSIER BERLUSCONI. ANNI OTTANTA
978-88-7953-210-5 − pagg. 488 − € 20,00


 

Documenti giudiziari e parlamentari, articoli e interviste, testimonianze e testi censurati: un dossier di controinformazione sulle attività politico-affaristiche di Silvio Berlusconi nel corso degli anni Ottanta.
Nella P2: il “Mundialito” uruguayano di calcio; l’intervista col “fratello” Roberto Gervaso; la relazione del Monte dei Paschi di Siena sui correntisti piduisti; la relazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla Loggia segreta.
L’ombra di Cosa nostra: il rapporto Criminalpol del 13 aprile 1981 sulla mafia a Milano e sul boss Vittorio Mangano; gli intrecci affaristici di Filippo Rapisarda e Marcello Dell’Utri; i sospetti di riciclaggio.
Palazzinaro di rito ambrosiano: corruttele in Sardegna nel memoriale Pellicani; «La doppia faccia del grande costruttore»; mille miliardi di immobili Edilnord venduti al parastato. Il monopolio della tv privata: il baratto col Pci; il dibattito al Senato (4 febbraio 1985) sul decreto-Berlusconi del governo Craxi; il contratto della Fininvest con la tv dell’Unione sovietica, e il fantasma delle “tangenti rosse”.
Calcio, miliardi, propaganda e censure: il Milan berlusconiano.

 

Dossier Berlusconi. Anni Settanta

 

 


Lorenzo Ruggiero [a cura di]
DOSSIER BERLUSCONI. ANNI SETTANTA
978-88-7953-204-4 − pagg. 460 − € 20,00


 

Documenti, lettere, atti notarili e giudiziari, articoli e interviste: un dossier di controinformazione sulle attività politico-affaristiche di Silvio Berlusconi nel corso degli anni Settanta.
L’Edilnord a capitale “svizzero”, e gli scandali edilizi di “Milano 2” (con il dirottamento degli aerei da Linate). L’acquisizione, grazie all’avvocato Cesare Previti, delle proprietà terriere di Arcore e Cusago dell’eredità Casati Stampa (col soggiorno a villa San Martino dello stalliere mafioso Vittorio Mangano). L’affiliazione alla Loggia segreta P2, e l’attivismo piduista tra politica e affari (col finanziamento della scissione del Msi). La nascita dell’intrico societario Fininvest, tra fiduciarie, prestanome e ingenti capitali opachi, ricostruito dai magistrati antimafia di Palermo.
«Le vicende di cui alla documentazione raccolta in questo libro sono state “cancellate” dal regime mediatico berlusconiano fattosi partito politico… La grande stampa ha censurato tutto col silenzio, e nessuna tv italiana si è mai occupata delle faccende documentate in queste pagine».

Dossier Mangano

 

 


Lorenzo Ruggiero [a cura di]
DOSSIER MANGANO
978-88-7953-207-5 − pagg. 402 − € 19,00


 

Il boss mafioso Vittorio Mangano, stalliere nella villa ex Casati Stampa di Arcore a metà degli anni Settanta, è uno dei tanti buchi neri della biografia di Silvio Berlusconi. Un enigma mantenuto tale dalla più ferrea censura mediatica.
Questo libro ricostruisce la biografia criminale di Mangano, e risolve l’enigma della sua presenza nella villa berlusconiana di Arcore, attraverso i documenti. Anzitutto, il rapporto della Criminalpol dell’aprile 1981 «concernente il crimine organizzato imperante in Milano e Lombardia, strettamente collegato sia con quello di altre regioni italiane, e in particolare della Sicilia e della Calabria, sia con quello di oltre oceano, denominato Cosa nostra». Quindi le dichiarazioni di numerosi pentiti di mafia negli anni Novanta. Infine la requisitoria – comprensiva di riscontri, testimonianze, intercettazioni telefoniche – dei pubblici ministeri al processo di Palermo a carico di Marcello Dell’Utri per concorso esterno in associazione mafiosa (2004).

Al di sotto di ogni sospetto

 

 


Michele De Lucia
AL DI SOTTO DI OGNI SOSPETTO
978-88-7953-260-0 − pagg. 300 − € 18,00

 

1963-1993: trent’anni di scandali affaristici e di guai giudiziari di Silvio Berlusconi prima del 1994 (cioè prima che adoperasse la politica per avere l’immunità parlamentare e per farsi l’impunità legislativa ad hoc).

 

Intrigo di Stato

 

 


Autori vari
INTRIGO DI STATO
978-88-7953-205-1 − pagg. 170 − € 17,00

 

L’agente del Sisde Federico Armati, l’annunciatrice della Rai-tv Virginia Sanjust, il presidente del Consiglio Berlusconi: i documenti giudiziari di 
uno scandalo nascosto.